Webenergy per monitorare (e ridurre) i consumi energetici nell’industria alimentare.

“Pensare green”: è il nuovo imperativo dell’economia mondiale. “Pensare green” significa intraprendere una strategia d’impresa che impone modifiche del prodotto, dei processi di produzione, dei materiali di imballaggio/ packaging e della comunicazione verso l’interno e l’esterno dell’azienda. E così si punta sull’eco-innovazione, su prodotti e servizi “verdi”. Si fa green marketing. L’azienda si gioca la sua posizione sul mercato in base alle “azioni verdi”. L’economia è green.

L’industria alimentare, proprio lei, non può sfuggire al processo di “inverdimento”. Anzi, deve dare l’esempio. Deve essere la prima “green”.

La qualità di un prodotto alimentare è data anche dal rispetto dell’ambiente, inteso come utilizzo razionale delle risorse energetiche, legato alla responsabilità sociale dell’azienda produttiva.

A monitorare (per ridurre) i consumi energetici nei processi produttivi delle aziende lattiero-casearie, vitivinicole e ortofrutticole ci ha pensato l’UNIBAS, insieme allo spin-off Ninetek Srl, con Webenergy.

Webenergy è uno strumento web che, attraverso misuratori di energia, calcola il consumo di energia della  linea di produzione, della sala macchine, delle celle frigorifere, per verificare quanto green sia l’azienda, per garantire l’efficienza dell’impianto, per portare sulle nostre tavole prodotti cult della Dieta Mediterranea lucana realizzati senza sprechi di energia.

Francesco Genovese, ricercatore di Meccanica Agraria dell’UNIBAS-SAFE e legale rappresentante di Ninetek srl ce lo  presenta: